AdriaticoWeb in collaborazione con Agenzia Lignano

San Daniele

Non sono ben chiare le origini di San Daniele del Friuli ne' le vicende altomedievali del castello, che e' ricordato nel sec.XI. Recenti scoperte archeologiche documentano la presenza umana almeno dall'800 a.c. Divenne pubblico mercato (1139), il piu' importante del Friuli dopo quelli di Aquileia e di Cividale, il libero comune aveva voce nel parlamento della Patria del Friuli.

La citta' fu occupata temporaneamente da Rizzardo da Camino (1309) d'intesa col conte di Gorizia e poi dallo stesso Goriziano (1349). Fu infine riconquistata dagli Udinesi (1350) a cui la tolsero i duchi d'Austria (Alberto II, 1350 e Rodolfo, 1361).

Si oppose alla lega filo-veneziana del 1385 ma si unì a Udine (1392) in opposizione al patriarca. In difesa della ''Patria'' partecipo' alla grande lega del 1401; si rifiuto' di arrendersi nel 1410 alle milizie unghere del conte Ortenburg; nel 1420 passo' sotto il dominio veneziano, divenendo successivamente, assieme ad Aquileia e San Vito, feudo patriarcale: fu quindi assicurata una certa autonomia e prosperita' ad un centro che si e' sempre distinto per l'impegno culturale e per la grande nobilta' dell'ambiente. Ha dato il suo nome al pittore Pellegrino da San Daniele (1467-1547) che in realta' si chiamava Martino da Udine. Vi nacquero lo storico erudito Giusto Fontanini (1666-1863). San Daniele partecipo' attivamente alle vicende risorgimentali. Venne annessa al Regno d'Italia nel 1866.

 

Molte sono le opere artistiche ed architettoniche che testimoniano la lunga storia di San Daniele: dal Duomo al Palazzo del Municipio, dal Palazzo del Monte di Pieta' alle chiese di San Daniele e di Sant'Antonio Abate. Senza dimenticare un'importantissima istituzione culturale: la Biblioteca Guarneriana, una delle prime biblioteche in ordine di tempo e tuttora una delle piu' pregevoli in Italia.

La posizione geografica ha rappresentato, ma rappresenta ancora, la fortuna di San Daniele. Essa, infatti, e' all'origine di quel particolare ed irripetibile microclima, che costituisce il principale ''segreto'' (oltre, naturalmente, al rispetto delle antiche tecniche di lavorazione) per la produzione dei prosciutti di San Daniele. E proprio il prosciutto e' il protagonista di una manifestazione, ''Aria di Festa'', che si svolge ogni anno a San Daniele l'ultima settimana di agosto. Udine si trova fra i fiumi Tagliamento ed Isonzo ed e' dominata dal Castello, simbolo della citta'.

Distanza da Lignano ca. 107 km., raggiungibile in automobile in ca. 1 ora e 18 minuti.




Please wait...
...Please wait


Visit our new site: Sabbiadoro.org:

Visit our new site: Sabbiadoro.org

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questa pagina senza il consenso di AdriaticoWeb. Vacanze a Lignano?